domenica 23 novembre 2014

Parigina




PARIGINA
Parigina


Tipica della regione Campania - in particolare di Napoli - la "parigina" incarna a pieno il concetto di street food, attualmente tanto in voga tra i media.
 A Napoli la "parigina" -a metà tra pizza e rustico - si vende in tutti i bar e rosticceria della città ed è consumato per una colazione salata o come spuntino di metà mattina.  Il ripieno è morbido - composto da prosciutto, provola/mozzarella e pomodoro - mentre la superfice è piacevolmente sfogliata perchè fatta con la pasta sfoglia.



Ricetta per

Ingredienti
  • Impasto pizza: 200 g farina, 100 ml d'acqua tiepida ca., 6 g di lievito (1/4 di cubetto), 1 cucchiaio di olio d'oliva, sale q.b.
  •  un rotolo di pasta sfoglia (rettangolare)
  •  un barattolo piccolo di pomodori pelati o metà passata di pomodoro
  •  200 g di prosciutto cotto 
  •  250 g di mozzarella o provola
  •  30 g di grana padano
  • un rosso d'uovo
Tempo preparazione
15 minuti per la preparazione dell'impasto della pizza+tempo di lievitazione (4/8 ore)+20 minuti per la composizione della parigina
Lasciate cuocere
circa 20 minuti a 180 gradi
Difficoltà
medio-facile



Procedimento

Preparate un impasto per la pizza come indicato qui: pizza al pomodoro.
Quando l'impasto sarà lievitato, condite il pomodoro con sale, olio e un po' di origano.
Stendete l'impasto e farcitelo con il pomodoro.

parigina

Aggiungete la mozzarella/provola tagliata a cubetti e strizzata per eliminare l'acqua in eccesso. Infine stendete il prosciutto cotto e spolverizzate con la grana.

parigina

Ricoprite con la pasta sfoglia chiudendo bene i bordi e bucherellandola con i rebbi di una forchetta.

parigina

Sbattete il rosso d'uovo e spennellate la superfice.

parigina

Cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per 20 minuti circa.




Buon Appetito!

1 commento:

  1. Te invito a unirte y visitar mi blog http://noemi-enelmomento.blogspot.com.es/ y además unirte al grupo de facebook Blogueras españolas en el que podrás compartir tus post con otras blogueras

    RispondiElimina

Cosa ne pensi del post?